Fotogrammi di natura: TARABUSO

“FOTOGRAMMI DI NATURA”, mini guida settimanale realizzata con lo scopo di suggerire a chi muove i primi passi nel mondo della fotografia naturalistica, quali soggetti può fotografare in ogni periodo dell’anno e dove li può osservare con più facilità.
fotogrammi-di-natura-titolo
Il Tarabuso vive nelle paludi, nei canneti e nelle risaie e può essere considerato come il vero signore delle zone umide.

tarabuso-1
Croce e delizia del fotonaturalista, per via del suo mimetismo e del suo comportamento.
Di giorno, rimane nascosto nella fitta vegetazione palustre di cui è fortemente dipendente e dove caccia pesci e rane.
tarabuso-2 Questi uccelli sono perfettamente adattati alla vita nel canneto, la livrea screziata ricorda le canne e questo lo rende molto difficile da avvistare.
Il Tarabuso si muove lentamente e se si sente minacciato, resta immobile col becco puntato verso l’alto ad imitazione di una canna.
Spesso più che vederlo, lo si ascolta.
Il suo richiamo, in termini tecnici è chiamato “booming“, ricorda il “muggito” e lo si può udire a chilometri di distanza.
E’ un uccello solitario, schivo e s’invola solo se messo alle strette.
Il Tarabuso è un Airone, ma con la forma meno allungata ed il piumaggio particolarmente mimetico.
Può essere considerato come il più raro degli ardeidi.
In Italia lo si trova prevalentemente nelle regioni del centro-nord ed in inverno la popolazione aumenta in modo consistente grazie alla migrazione degli individui che vivono nel nord Europa.
In volo lo si riconosce subito: zampe a penzoloni, collo retratto, lento e basso sopra le canne.

Difficile da mettere a fuoco a causa del piumaggio che manca di contrasto e dal colore spento, molto simile allo sfondo di canne.
Suggerisco di impostare la priorità di diaframma, con il valore più aperto possibile, in modo da sfocare lo sfondo.
tarabuso-3
La migliore possibilità di fotografarli si ha nelle fredde giornate invernali quando l’acqua dentro e intorno al canneto è congelata.
In questi casi, il Tarabuso è costretto ad uscire allo scoperto in cerca di cibo.

In questo mese è facile fotografare il Tarabuso nel Lago di Alserio (CO), nel Parco delle Cave (MI), nei canneti di Provaglio d’Iseo (BS), nelle risaie della Cascina Spinola (VC).

Autore: Alvaro

Interessante l’articolo?
Di sicuro piacerà anche ai tuoi contatti.
Che ne dici di condividerlo?
Grazie!

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo su:

Nessun commento

  1. Il Tarabuso e’ veramente uno spettacolo da vedere, come descritto nell’articolo la prima volta che lo visto utilizzava il suo mimetismo in maniera spettacolare.
    Io l’ho fotografato in una risaia.
    Un gran bel animale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.