Tutorial: “Una fotocamera tascabile, ideale per i viaggi” – Parte 2

Continuano i suggerimenti ed i consigli per fotografare con una compatta.

La 1° parte del tutorial la trovi qui.

A mio parere, fra le tante offerte presente sul mercato, una fotocamera compatta di livello medio-alto come la PowerShot G7X Mark2 è l’opzione ideale per oltre il 90% delle situazioni fotografiche di viaggio o di trekking.
Questo modello combina un mix di portabilità, potenza e eccellente qualità d’immagine.
Mentre cammino lungo un sentiero di montagna, voglio avere la fotocamera a portata di mano perché potrei avere solo pochi istanti per scattare una foto agli animali, uccelli o altri soggetti in movimento.
Il modo migliore per farlo è tenere la G7X al collo o metterla nel taschino della camicia o nella tasca laterale dei pantaloni.
Il suo ingombro e la sua leggerezza permettono questo tipo di trasporto.
Ho provato la Canon Powershot G7 X Mark II in tutte le condizioni meteo e devo confermare che realizza immagini nitide in qualsiasi situazione di luce, grazie all’HS System: un esclusiva tecnologia Canon che combina il grande sensore CMOS da 1″ di 20,1 Megapixel con la potenza di elaborazione superiore del processore di immagini DIGIC 7.
Quando sono in viaggio, uso la compatta prevalentemente per foto paesaggistiche, foto ricordo di famiglia e per scatti ravvicinate ai fiori e insetti.
Se fotografo a livello del terreno trovo un grande vantaggio poter orientare il display LCD touch da 3 pollici (rotabile e articolabile).
Uno dei punti di forza di questa fotocamera sono senza dubbio le ottiche, di qualità decisamente sopra la media delle compatte/bridge.
Le lenti sono incredibilmente luminose ed hanno una lunghezza focale (equivalente al 35 mm) che va dal 24 mm al 100 mm, con un’apertura massima f/1,8- f/2,8.
In partica, posso fotografare senza flash (incorporato) in qualsiasi condizione di luce.
Qualora non bastasse, grazie ai valori di sensibilità che vanno da ISO125 a ISO12.800, ho la sicurezza di avere immagini eccellenti in ogni situazione.

Non ho bisogno del cavalletto, la G7X Mark 2 realizza fotografie nitide grazie all’intelligente stabilizzatore ottico di immagini a 4 stop con tecnologia Dual Sensing IS.
L’avvio è ultra rapido e l’AutoFocus, super reattivo, ha 31 punti.
Questa fotocamera cattura l’azione realizzando raffiche a 8 fps anche in formato RAW.

Grazie alla funzionalità MF Peaking, la messa a fuoco manuale è molto nitida (ottima quando attivo la modalità Macro), così come il Touch AF per produrre cambi di messa a fuoco di qualità cinematografica.
La funzione Advanced Dynamic IS su 5 assi contrasta le vibrazioni della fotocamera producendo immagini stabili anche con lo zoom alla massima estensione.
Compatta, tascabile, con connettività Wi-Fi, la G7X Mark2 garantisce una qualità simile a quella di una reflex digitale.
Conclusioni
Scegliere la migliore attrezzatura per la fotografia di viaggio fa la differenza tra tornare a casa con meravigliosi ricordi di viaggio o grandi arrabbiature e brutte foto.
Non è facile trovare la fotocamera perfetta per una gita in montagna o per un viaggio turistico.
O sono troppo pesanti per essere trasportate comodamente o non offrono la qualità dell’immagine che stai cercando.
Per fortuna, negli ultimi anni la tendenza è cambiata.
Prendi in considerazione di utilizzare una fotocamera compatta e non te ne pentirai!
Io sono molto contento della mia Canon PowerShot G7X Mark2

Testo e foto di Alvaro Foglieni

1 commento

  1. Grazie Alvaro un consiglio prezioso per imparare bene a usare la mia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *