Tutorial: “Cosa fare e non fare alla tua scheda di memoria”

Una memory card (scheda di memoria in Italiano) è un dispositivo elettronico portatile di piccole dimensioni (ricorda un francobollo), usato per memorizzare dati in forma digitale.
Le informazioni immagazzinate saranno conservate a lungo, anche in assenza di corrente.
Esistono molti tipi diversi di memory card, differenti per …dimensione, …forma, …interfaccia e capacità.
Oggigiorno, le schede di memoria sono presenti in differenti attrezzature elettroniche portatili, quali: smartphone, fotocamere digitali, tablet, lettori multimediali, go-pro.
Le memory card sono un elemento importante della fotografia digitale.

Per funzionare al meglio e offrire il massimo delle prestazioni, questi dispositivi di archiviazione devono essere manipolati ed utilizzati nel modo corretto.

Ecco alcuni semplici consigli che ti aiuteranno a trattare le tue schede di memoria nel migliore dei modi:

1) Formattate la scheda nuova con la vostra fotocamera

Tutte le schede di memoria sono pre-formattate dalle case madri.
È importante riformattare una nuova scheda prima di utilizzarla.
Eseguire questa operazione al primo utilizzo, con la fotocamera che userà quella scheda.
In questo modo si inizializza la memoria con il file system della fotocamera e si eviteranno i problemi di compatibilità.

2) NON cancellare le immagini dalla scheda di memoria, direttamente dalla fotocamera!
Una fotocamera è studiata per scattare foto, non per gestire i dati su una scheda di memoria.
E’ tipico: guardiamo sul display le foto scattate e se una è venuta male, la cestiniamo (usiamo il simbolo del cestino) direttamente.
Non bisogna farlo.
Utilizzare la fotocamera per cancellare le immagini dalla memory card può comportare il danneggiamento di un file di sistema chiamato File Allocation Table (FAT).
Se hai bisogno di più spazio, non cancellare le immagini della sceda, ma acquista una memory card più capiente.

3) Formatta la scheda di memoria direttamente dalla fotocamera, NON dal computer
E’ importante formattare la scheda di memoria con la stessa fotocamera che ha scattato le foto che vuoi inizializzare.
Formattare una memory card con un’altra fotocamera potrebbe comportare dei futuri problemi di malfunzionamento della scheda (ci possono essere problemi di
compatibilità causati da un file system diverso).
Inoltre, formatta sempre la scheda prima di usarla su una fotocamera differente.

4) Formatta le memory card dopo ogni utilizzo
Prima di un nuovo utilizzo, è importante formattare la scheda.
E’ un’operazione utile per la buona efficienza e manutenzione della card.
La formattazione di una scheda cancella le foto presenti, ma è ancor più utile perchè correggere i possibili errori del disco avvenuti durante l’ultimo utilizzo.
Ricordati: tieni sempre pulita la tua memory card con il comando “formatta”

5) Acquista solo schede di marche affidabili
Le memory card sono fatte per essere utilizzate molte volte.
E’ meglio affidare le proprie foto ad aziende serie e conosciute, piuttosto che usare prodotti sconosciuti.
All’apparenza i due prodotti sembrano uguali, ma nella realtà non lo sono.
All’inizio ti sembrerà di spendere di più, ma la resa in termini di durata ed efficienza della scheda ti ripagherà ampiamente.
Io utilizzo solo schede di memoria SanDisk e non ho mai avuto problemi.

6) Utilizza un buon lettore di schede di memoria
Se usi un lettore di schede esterno perché il tuo PC non ha lo slot, acquistalo di ottima qualità.
I lettori economici possono danneggiare irreparabilmente anche le memory card di alta gamma.
Inoltre ricorda: prima inserisci la scheda nel lettore esterno, dopo collega il lettore al PC.

7) Non riempire mai completamente le memory card
Non è mai una buona idea riempire tutta la scheda di memoria, va a discapito della performance.
L’ideale è fermarsi quando si è circa al 90%.
Per ovviare al “vizio” del “tutta piena”, acquista una memory card più capiente.

8) Se hai due slot per le schede sulla tua fotocamera, utilizzali entrambi.
E’ buona cosa utilizzare entrambi le schede per avere una garanzia di non perdere gli scatti.
In caso di rottura di una memory card, ci sarà sempre l’altra.

9) Non estrarre la scheda mentre stai trasferendo i file
Utilizzate sempre il comando di “rimozione sicura” o “espulsione supporti”.
Non fidatevi del vostro PC o della vostra fotocamera, anche se avete letto che
continua a fornire l’energia necessaria per terminare la registrazione anche dopo lo spegnimento.
Anche se la spia rossa ha smesso di lampeggiare, aspetta 3-4 secondi prima di togliere la memory card.
A volte anche se la luce rossa è spenta, la scheda di memoria è ancora in funzione.
Interrompere il trasferimento dei dati (sia in carico, che in scarico) può farti perdere alcune immagini (se ti va bene, il rischio è la perdita di tutte le foto).

10) Conserva le tue schede di memoria in un posto protetto
I contatti (piedini) delle schede di memoria sono la parte più delicata del dispositivo.
Devono essere sempre puliti e al sicuro dalla polvere.
Utilizza qualsiasi protezione (sacchetti di plastica, custodie specifiche, scatolette ad hoc) che la metta al riparo di sporco e danneggiamenti.

11) Al minimo problema fermati
Se ti accordi che la scheda ha un problema, smetti subito di usarla e rimuovila dalla fotocamera.
Esistono specifici programmi che ti permettono di recuperare i files.
Per esempio SanDisk offre gratuitamente un programma chiamato RescuePro.

12) Le schede di memoria non sono eterne
La durata media di una memory card è di 100.000 cicli di scrittura.
Nonostante sia un valore piuttosto elevato, il malfunzionamento è un rischio che si può evitare.
Pertanto, sostituisci le tue schede di tanto in tanto.
Famosi negozi di vendita online offrono spesso schede di memoria di alta qualità a sconti e/o saldi molto convenienti.
Approfittane, sostituisci le vecchie schede di memoria con delle nuove!

13) Resistono all’acqua, ma …
Per un motivo qualsiasi le avete bagnate?
Nessun problema: basta asciugarle e sono di nuovo pronte per essere utilizzate.
Sono più resistenti di quello che sembrano e non ci sono organi in movimento al loro interno.

In conclusione
Anche se le dimensioni sono minuscole, le schede di memoria hanno tanta tecnologia al loro interno.
Usate in modo improprio, finiscono con il danneggiarsi precocemente.
In commercio sono disponibili schede con differenti capacità di memoria da 4GB a 256GB.
Il mio suggerimento è di preferire una memory card con poca memoria (max 16 GB).
Meglio utilizzarle “piccole“, in modo che se si verificasse un problema, andrebbero perdute solo poche foto e non l’intero reportage di viaggio.

Autore: Alvaro Foglieni

 

Hai qualche altro suggerimento da condividere?
Hai avuto brutte esperienze con le schede di memoria?
Lasciaci il tuo commento!

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo su:

Nessun commento

  1. Grazie!

    Informazioni utilissime!

    Buone vacanze! r

  2. Perfette informazioni,soprattutto sulla formattazione delle schedine sd.
    Come scrive Alvaro e’ il miglior modo per evitare guai.
    Altro prezioso consiglio meglio due sd da 16gb che una da 32gb,almeno perdiamo in caso di problema meta’ dei nostri preziosi scatti.
    Ottimo tutorial

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *