Le più belle oasi naturalistiche consigliate da nostri fotografi – “Parco le Folaghe” (PV)

Mini guida alle oasi migliori nel Nord Italia, dove puoi osservare molti uccelli, fare birdwatching e scattare ottime immagini.
Un utile strumento per sapere dove andare, quando andare e quali uccelli puoi trovare.
le-piu-belle-oasi-naturalistiche
Il Parco le Folaghe, situato nel comune di Casei Gerola (Pv) è un’area veramente interessante che consigliamo a tutti i fotografi della natura ed osservatori per praticare caccia fotografica e birdwatching.
folaghe-foto-1
Il Parco è aperto tutto l’anno, dall’alba al tramonto e la sua visita è completamente gratuita.
La facilità d’accesso è proprio una delle caratteristiche principali del luogo, con una strada sterrata che costeggia interamente i due laghi principali.

folaghe-mappa_parcolefolaghe_2012
Fonte: www.parcolefolaghe.it

Purtroppo anche alle “Folaghe”, come in molte altre oasi naturalistiche libere, ricordiamo di non abbandonare l’auto incustodita e soprattutto non lasciare attrezzature fotografiche o oggetti di valore all’interno del veicolo (anche se nascosti).
Consigliamo pertanto di parcheggiare nei pressi della casetta dei pescatori, perché è il punto più frequentato durante il giorno.

Il Parco è costituito da vasche di estrazione dell’argilla, ormai dismesse.
Grazie ad interventi ben mirati, il parco si è riqualificato ed è ora una interessante zona umida con grandi specchi d’acqua, ideali per la nidificazione di numerose specie di uccelli acquatici.
folaghe-7
La posizione geografica particolarmente felice unita ad una varietà di ambienti (zone umide, boschi e aree adibite ad agricoltura intensiva), fanno del Parco le Folaghe una importante oasi di biodiversità.

La ricca presenza di uccelli migratori, svernanti e nidificanti, rendono “le Folaghe” un luogo molto conosciuto dai fotografi naturalisti.
folaghe-foto-5
Si può visitare la riserva in due modi: a piedi o in auto.
Percorrendo la strada sterrata, s’incontrano varie specie faunistiche, vegetali ed arboree.
Se si seguono le regole basi del buon fotografo naturalistico (es: mantenere la distanza di sicurezza e non creare disturbo), si possono fare belle fotografie ed interessanti avvistamenti.
La nostra esperienza suggerisce l’uso di un teleobiettivo superiore ai 300mm.

All’interno del Parco troverete anche un grande capanno di osservazione a due piani, realizzato in legno.
folaghe-foto-3
Dalle feritoie della struttura si vede una vasta zona di lago.
Il piano inferiore del capanno è ideale per la fotografia, mentre il livello superiore è più adatto per il birdwatching.
In estate, è facile fotografare le Sterne comuni che nidificano su isole artificiali galleggianti collocate a pochi metri dalla strattura di osservazione.
folaghe-foto-4
Al Parco le Folaghe, si possono fotografare uccelli durante tutto l’anno, ma a nostro modo di vedere, le stagioni migliori sono i periodi migratori autunnali e primaverili, per via della presenza di grande numero di specie diverse che usano le zone umide e paludose del parco per le loro sosta migratoria.
All’altezza della casa dei pescatori,  trovate un’ampia zona con acqua bassa e paludosa che diventa un vero paradiso per centinaia di specie di uccelli acquatici e limicoli.
folaghe-foto-6
Percorrendo in auto la strada principale è facili osservare nei campi o lunghi i filari di alberi (spesso allagati) diverse specie di uccelli dei campi, come: Fagiano, Poiana, Passera mattugia, Gheppio, Lodolaio, molte specie di Cince, Civetta, Scricciolo, Gufo comune.
Negli specchi d’acqua: Anatre, Svassi, passeriformi dei canneti e Limicoli.
Qui si possono osservare quasi tutti gli Aironi presenti nei nostri territori: Airone cenerino, Airone bianco maggiore, Airone rosso, Airone guardabuoi, Nitticora e Garzetta.
Per quanto riguarda i Limicoli, possiamo citare: Cavaliere d’Italia, Piro Piro piccolo, Piro Piro boschereccio, Piovanello pancianera, Gambecchio, combattente e le Pavoncelle.

Negli anni la check list degli uccelli avvistati nel parco è arrivata ad il considerevole numero di 281 specie diverse.

VALUTAZIONE GENERALE: 7,5

LUOGO: Casei Gerola(Pv)

COORDINATE GPS (Ingresso Parco): 45° 00’ 42.8” N – 8° 56’ 03.2” E

 

Autore: Marco

 

 

Hai domande, dubbi o vuoi semplicemente segnalare un’oasi che conosci?
Lasciaci un commento!

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo su:

1 commento

  1. Bel posto,io non sono mai tornato a mani vuote da una escursione alle Folaghe

Rispondi a Marco Notarstefano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *