Pillole di fotografia – Parte 3

Terzo appuntamento con le “Pillole di fotografia”

Lascia che ti aiuti a semplificare la fotografia con alcuni  suggerimenti.
Una volta che li metterai in pratica, le tue immagini miglioreranno notevolmente.
Quando ho iniziato a fotografare, ricordo di aver pensato a quanto fosse difficile ricordare tutte le diverse informazioni che avevo letto su come creare immagini fantastiche: “…Imposta la tua fotocamera in questo modo, …utilizza questo obiettivo, … non fare questo errore, … ricordati sempre quest’altra opzione, ecc. ecc”
E’ vero che sono necessarie conoscenze e abilità per scattare splendide foto, ma a volte tendiamo a complicare un po’ troppo le cose.
Focalizza la tua attenzione su ciò che è più importante in fotografia.
Segui questi semplici suggerimenti e le tue immagini miglioreranno.
Lo prometto!

La prima parte di questo post a trovi qui
La seconda parte di questo post a trovi qui

 

– Usa il flash quando realizzi un ritratto controsole, è la scelta migliore per creare una gamma dinamica più ampia che può essere facilmente controllata in post-elaborazione.

– Spegni la fotocamera prima di rimuovere la scheda di memoria
C’è una possibilità che il programma sia ancora in modalità lettura o scrittura e non spegnendolo potrebbe danneggiare i file salvati sulla scheda.

– Non aspettare che la batteria sia completamente a corto di energia per sostituirla.
Potresti correre il rischio che si esaurisca nel momento esatto in cui la fotocamera sta scrivendo sulla scheda di memoria la tua ultima composizione.
Per evitare di perdere il file, metti una batteria nuova non appena la fotocamera ti indica che quella corrente ha poca riserva.

– Prima di scattare, chiediti sempre “Quale immagine voglio ottenere?”
Pensa a cosa stai inquadrando prima di premere l’otturatore.
Come hai intenzione di comporre lo scatto?
Che messaggio vuoi trasmettere?
– Smetti di controllare il display della fotocamera per vedere come è venuta la foto appena scattata.
Non distrarti, continua a fotografare.
Potresti perdere “l’attimo”, un evento insolito o un comportamento particolare del soggetto.

– Appena puoi, sfrutta una “cornice” per guidare l’occhio dell’osservatore al punto focale
Se vuoi attirare l’attenzione su qualcosa nella tua fotografia, posizione il soggetto principale all’interno di un contorno ben visibile (es. una finestra, una porta, un arco o una apertura fra la vegetazione).
Così facendo, porterai l’occhio dello spettatore a guardare la scena primaria.

– Una luce laterale crea foto più interessanti
Avere il Sole alle spalle può significare una luce piatta e noiosa sul soggetto, che minimizza i dettagli e riduce la prospettiva.
Se invece fotografi con la luce laterale crei una foto più interessante.
Le lunghe e marcate ombre evidenziano le superfici ed il volume degli oggetti.

– Non esiste una strategia perfetta per scattare una foto perfetta.
A volte devi solo essere nel posto giusto al momento giusto … e avere una fotocamera pronta per scattare.

– Quando pratichi caccia fotografica vagante, imposta la “priorità di tempo”
Nella foto vagante, non sapendo cosa farà il soggetto quando ci vedrà, è consigliabile selezionare la priorità di scatto.
Mantenere la velocità dell’otturatore elevate, assicura foto ferme e ben definite, perché si congelerà il movimento dell’uccello.
Ricorda, bloccare l’attività dell’animale nel fotogramma è molto importante perché non è possibile correggere una foto mossa in post-produzione.
– Il modo migliore per sapere cosa fare con la fotocamera è leggere il manuale d’istruzione.
Ogni fotocamera è diversa, quindi leggendo il manuale potrai conoscere tutte le potenzialità di cui è capace.

– Non portare troppi obiettivi con te, tanto ne usi uno alla volta!
Solo i principianti portano tutta l’attrezzatura, per paura di “averne bisogno”.
Trasporta solo ciò che effettivamente usi.
Corredo ideale: una fotocamera e max due obiettivi (meglio solo uno).
Non portare mai obiettivi con lunghezze focali duplicate da qualsiasi altro obiettivo.
Troppi obiettivi ti distrarranno, scattarai più immagini e perderai meno tempo a giocare con lo zoom.

– Far parte di un gruppo fotografico aiuta a crescere e migliorare la propria tecnica
La caccia fotografica è un hobby “solitario”, ma far parte di un gruppo aiuta a crescere molto più rapidamente la propria conoscenza.
Essere membro di una comunità di fotografi ti aiuterà a migliorare le tue lacune, farai più esperienze e imparerai i trucchi molto più velocemente.

– Anche quando non stai fotografando, osserva la scena con occhi da fotografo
Esercitati a notare le espressioni del viso delle persone, scopri località nuove ed interessanti da fotografare in un secondo tempo e pensa quale impostazione utilizzare per catturare al meglio quella particolare condizione di luce.

– In genere, la qualità di un obiettivo fisso è di gran lunga superiore a quella di un obiettivo zoom, oltre che essere relativamente più economica.

– continua 3/4 –

Testo e foto di Alvaro Foglieni

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *