Uccelli – Come scattare foto di qualità

Per realizzare interessanti foto di uccelli, è importante capire alcuni elementi che combinati fra loro classificano “bella” un’immagine.
Nello specifico, parlo di: esposizione, composizione, luce, nitidezza, ambiente, posa e sfondo.
Conoscere come trattare questi sette fattori aiuterà sicuramente a creare migliori immagini di uccelli selvatici.

Esposizione
Le immagini naturalistiche di maggior successo sono esposte correttamente in modo che non risultino troppo chiare o troppo scure.
Un’esposizione corretta la si ottiene controllando la quantità di luce che raggiunge il sensore digitale.
Sono tre i fattori su cui operare per gestire al meglio la luce: la durata dell’apertura dell’otturatore (velocità di scatto), la dimensione dell’apertura nell’obiettivo (apertura/chiusura del diaframma) e la sensibilità del sensore (valore dell’ISO).
Il modo migliore per garantire un’esposizione corretta è imparare a leggere l’istogramma delle fotocamere e apportare regolazioni tramite la compensazione dell’esposizione (aggiungendo o sottraendo luce con l’apposito comando).

Composizione
Oltre ad essere esposta correttamente, un’immagine deve anche essere ben composta.
Con il termine di composizione fotografica si fa riferimento a tutte le scelte compiute al momento dello scatto, relative alla disposizione dei vari elementi all’interno del fotogramma (il soggetto principale, lo sfondo, eventuali comprimari, ecc)
È facile intuire che esistono infinite possibilità.
Tuttavia, iniziare con le linee guida di composizione standard (es. la regola dei terzi) e inserire la via di fuga (assicurarsi che ci sia più spazio davanti all’uccello che dietro di esso) sono buoni punti di partenza.

Luce
La fotografia è tutta una questione di luce.
Capire che la luce ha qualità, direzione, intensità e come sfruttare questi fattori è un must assoluto per qualsiasi fotografo.
Come fotografo della natura, ho imparato che la luce ideale per una foto varia a seconda del soggetto.
La luce migliore per una foto di fauna selvatica deve minimizzare il contrasto e eliminare le ombre dalle aree importanti (es. sul viso dell’animale).
Se scatti le tue foto nel bel mezzo di una giornata assolata, sei destinato ad avere ombre …in tutti i posti sbagliati.
Fotografa al mattino presto e nel tardo pomeriggio perché il soggetto sarà illuminato da un angolo più orizzontale e l’animale sarà ben illuminato (hai meno probabilità di avere ombre sugli occhi e altre caratteristiche importanti).
Quando il Sole è basso nel cielo, le ombre sono molto più morbide perché il contrasto è inferiore.
Imparare a gestire la luce e come sfruttarla è un elemento cruciale nella fotografia naturalistica degli uccelli selvatici.

Nitidezza
Immagini di uccelli nitide e ben definite (specialmente attorno all’occhio) sono molto più intime, professionali e di sicuro successo.
La nitidezza di un’immagine dipende dalla qualità dell’attrezzatura utilizzata, da un’elevata velocità di scatto che congela qualsiasi movimento e soprattutto, da una messa a fuoco precisa del soggetto.
Concentrati sull’occhio.
Le foto sembrano migliori quando l’occhio è a fuoco, indipendentemente che si tratti di un ritratto di un essere umano o di un uccello.
Gli occhi sono la prima cosa che guardiamo in una immagine e rappresentano un vero e proprio il punto d’ingresso di una composizione fotografica.

Habitat
Immagina la foto di un primo piano di un uccello correttamente esposta, ben illuminata e nitida.
L’animale è posato su una vistosa catena metallica e tutt’intorno si vede chiaramente una rete metallica ed altri manufatti industriali.
Le probabilità di successo di questa composizione fotografica sono minime, se non nulle!
L’ambiente e i posatoi sono due elementi fondamentali per il successo di un’immagine di animali selvatici.
Il tutto deve essere il più naturale possibile.
Il posatoio deve essere considerato come una parte importante dell’immagine, tanto rilevante quanto il soggetto stesso.
Gli elementi che compongono la scena devono fornire gli indizi sul tipo di habitat in cui vive l’uccello e aggiungere interesse all’immagine complessiva.

Sfondo
Non trascurare lo sfondo.
Va bene mostrare l’uccello nel suo tipico habitat, ma sfondi caotici con molti elementi di distrazione possono rovinare una fotografia superba.
Abituati a produrre immagini con sfondi piacevolmente sfocati, che evidenziano l’uccello piuttosto che mescolarlo nella confusione del fondale.

Posa
Per creare una fotografia di successo, l’uccello deve guardare verso la fotocamera.
Il contatto visivo deve essere un must, perché attira l’attenzione dell’osservatore sull’immagine.
Per avere una foto con la giusta posizione della testa e più in generale una posa favorevole è necessario scattare in modalità burst (ovvero scatto continuo a raffica).
Gli uccelli sono sempre in movimento e di solito sono troppo veloci per permetterci di reagire alla giusta postura con un solo clic.
Molte specie (in particolare gli insettivori) non possono fare a meno di guardare verso l’interessante suono di uno scatto in rapida sequenza.

Conclusioni
Non esiste una ricetta da seguire per realizzare grandiose foto di uccelli selvatici.
Spesso, le immagini più sensazionali sono quelle che sorprendono o che mostrano un comportamento che non hai mai visto prima.
Tuttavia, questi sette fattori possono essere usati come guida per aiutarti a creare scatti mozzafiato di uccelli nel loro ambiente naturale.

Testo e foto di Alvaro Foglieni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *