Scegliere l’immagine giusta

Recentemente, con un gruppo di amici, sono andato a fotografare in risaia e in alcune zone umide del Nord Italia.
In genere quando faccio queste escursioni, finisco con il produrre moltissime immagini: panorami, foto di uccelli, primi piani ai compagni di viaggio, ecc.
È facile e divertente scattare una foto, ma è lungo e noioso selezionare un’immagine fra centinaia di foto simili.
Infatti, una delle cose più impegnative di un’escursione fotografica in natura è scegliere le foto migliori…una volta a casa.
La fotografia naturalistica agli animali selvatici è una delle forme di fotografia più difficili, casuali e impegnative.
Non puoi sapere a priori se catturerai un momento decisivo o meno, non puoi controllare l’aspetto ed il movimento dei soggetti, non hai nessun potere sulla luce e su tutti questi fattori esterni che fanno parte della scena.
Queste difficoltà ti portano inevitabilmente a scattare molto foto, nella speranza di avere almeno un’immagine ben fatta.
Sul campo non hai nessun potere decisionale, ma a casa una cosa la controlli al 100%: quali foto condividere e quali foto scartare.
Ecco alcuni suggerimenti e strategie che possono semplificarti il lavoro di scelta delle immagini migliori:

1. Usa i provini
Non guardare tutte le tue foto a schermo intero, una alla volta, ma esamina i provini tutti insieme.
Solo quando pensi di avere uno scatto formidabile, ingrandisci la foto.
Non temere, quando guardi i provini delle tue immagini, lo scatto migliore lo riconoscerai subito perché emergerà dalla folla di foto anonime e tutte uguali.
Inoltre, quando visualizzando le miniature, i dettagli spariscono e si evidenziano solo i problemi macroscopici come: l’inquadratura, l’angolo di ripresa, la composizione, lo spazio vuoto ed è più facile individuare le somiglianze con le foto una accanto all’altra.
Inoltre, risparmierai molto tempo.
Il computer diventa lento se deve elaborare e caricare una foto a schermo intero.
Guardando i provini potrai scegliere le tue foto migliori in modo rapido ed efficiente.
Solo dopo questa selezione ed aver eliminato le immagini con i problemi evidenti, è il momento di ricontrollare la presenza di difetti su una foto ingrandita.

2. In caso di dubbio, scartala
Una foto davvero buona, la vedi e la senti subito.
È una reazione emotiva, è come un pugno nello stomaco.
Se invece hai un dubbio, probabilmente non è una bella foto.
Istintivamente, lo senti.
Quindi, se sei incerto, scartala!
Se esiti su una fotografia, stai solo cercando di fartela andar bene.
Una foto senza emozione non è memorabile.

3. Parti dal fondo
Spesso le mie foto migliori sono alla fine.
In genere le foto migliori e con il soggetto più rilassato sono alla fine.
Pertanto, guarda le tue foto in ordine cronologico inverso.
Inizia dal fondo.

4. Prendi tempo
Non fare immediatamente la selezione delle tue foto.
Lasciale “maturare” nella tua mente.
Ho notato che se scelgo le foto subito dopo un’escursione fotografica, finisco col commettere degli errori di valutazione.
Il mio giudizio è compromesso dal ricordo del “fare la foto” e non giudico l’immagine con obiettività.
Pertanto, non avere fretta di guardare le tue foto per scegliere la migliore.
Giudicale solo quando è passata qualche ora dal tuo rientro a casa.

5. Cosa guardare in una foto.
Ecco alcuni errori da cercare nelle foto durante la scansione dei provini:
– Elementi di disturbo e di disordine sullo sfondo: oggetti indesiderati, macchie o colori troppo evidenti, strutture non conformi al luogo, trame caotiche del fondale e qualsiasi cosa tenga lontano gli occhi dello spettatore dal soggetto principale
– Verifica che l’inquadratura non abbia tagliato elementi fondamentali della composizione, come: piedi e testi di una persona, ali o zampe, coda o becco, ecc.
– Eliminare le foto che contengono rami che attraversano il muso dell’animale, cancellare le foto che coprono, anche solo in parte, l’occhio del protagonista.
– Soggetti troppo piccoli in un enorme spazio vuoto.
Lo spazio vuoto può essere un utile strumento per la composizione, ma una cattiva esecuzione può rovinare una foto.
Conclusioni
In fotografia, prendere decisioni è fondamentale per il risultato finale.
Molte scelte avvengono prima di premere l’otturatore della fotocamera.
Molte altre intervengono anche dopo.
Una delle decisioni chiave è scegliere le tue immagini migliori fra le tante che hai scattato.

Testo e foto di Alvaro Foglieni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *