Due è meglio di uno

In un precedente post sulla composizione fotografica, ho suggerito di riprendere 3 soggetti nel fotogramma, per creare immagini potenti.
Ovviamente non sempre è fattibile.
Se ti trovi nell’impossibilità di inquadrare 3 soggetti insieme, componi la foto con almeno 2 protagonisti.
La presenza di due animali selvatici che si avvicinano fino a toccarsi, ti offre l’opportunità di realizzare foto che mostrano le interessanti interazioni comportamentali.
Sono momenti unici, occasioni fotografiche impensabili rispetto a quando hai un solo soggetto.
Pensa ad un combattimento fra maschi per il possesso di un territorio, al predatore che insegue la sua preda, alle parate nuziali, ai momenti di saluti fra i partner di una coppia, ad un momento di tenerezza fra un genitore ed il pulcino.
Sono tutte occasioni per splendide foto dinamiche, che immortalano il comportamento di 2 soggetti.
Catturare al meglio il momento di massima interazione è fondamentale per avere belle foto, per cui imposta la priorità di tempo e scegli un valore di otturazione molto veloce (es: 1/2000″), scatta a raffica con l’AutoFocus in modalità continua, in modo da non perdere l’azione.
Sii preparato, segui l’azione dal mirino della fotocamera e tieni sempre il dito sull’otturatore!
In genere, quando inquadri 2 soggetti selvatici che si fronteggiano, hai a disposizione due scenari:
– Un’interazione pacifica
– Una relazione di contrasto

Per mettere meglio in risalto le differenze fra i due comportamenti, dovrai inquadrare gli animali in modo differente.
In caso di scambi d’affetto o comportamenti sereni, fai in modo di avere i due soggetti uno di fronte all’altro o se sono di lato, scatta la foto quando si guardano.
In questo modo avrai l’opportunità di sfruttare la simmetria dei loro corpi, come elemento di composizione e i loro sguardi come un gesto d’intesa.
Ovviamente, dovranno essere due uccelli della stessa specie.

Attenzione a non esagerare, troppa simmetria, rende la composizione statica e di conseguenza poco interessante.
Per ovviare all’inconveniente, cerca un modo per rompere la corrispondenza delle forme, introducendo sulla scena un oggetto/soggetto estraneo.
Qualsiasi elemento che diverge dal modello simmetrico diventerà automaticamente un forte punto focale per lo spettatore, attirando immediatamente l’attenzione e contribuendo a creare energia visiva.

Se invece sei in presenza di un conflitto, utilizza una linea diagonale in modo che i due elementi siano contrapposti.
La struttura compositiva risulterà più interessante.

Conclusioni
Scattare foto intriganti utilizzando solo due soggetti richiede una comprensione dei concetti di simmetria e contrappunto.
La ricerca delle interazioni comportamentali è un passo avanti nella realizzazioni di foto naturalistiche differenti dai soliti “ritrattoni”.
Se sei interessato a portare i tuoi scatti ad un livello successivo, devi prendere in considerazione questo genere di immagini.

Testo e foto di Alvaro Foglieni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *