Tecniche & regole di composizione

Le regole di composizione sono delle linee guida che suggeriscono come disporre al meglio, gli elementi in una fotografia.
Indipendentemente dal soggetto, utilizzare una tecnica di composizione, aiuta a trasformare una foto comune in una fantastica immagine.
Delle oltre 30 differenti tecniche conosciute, ne ho scelte alcune di semplice e facilità esecuzione.
In occasione della tua prossima sezione fotografica, prova metterne in pratica una e vedrai subito i risultati.
Fidati, non te ne pentirai!

La regola dei terzi
E’ sicuramente una delle tecniche di fotografia più note e più utili.
Ogni fotocamera o smartphone ha nel programma la griglia dei “terzi”: una rete di 9 rettangoli uguali.
Attivala!
Quando inquadri la scena, posiziona gli elementi più importanti della scena in corrispondenza degli incroci della griglia.
Senza il soggetto principale al centro, la foto risulterà più interessante.

La regola dei dispari
Questa regola suggerisce che un’immagine è più attraente se contiene un numero dispari di elementi: 3 persone insieme, 5 uccelli acquatici, un boschetto con 7 alberi, ecc.

La regola dei decimi
L’immagine viene divisa in 100 parti uguali.
Il soggetto principale deve occupare 1 solo rettangolo.
La sensazione di vuoto che circonda il protagonista crea un’atmosfera drammatica, enfatizzando le dimensioni in modo unico.
Tecnica spesso utilizzata nella “fotografia ambientata”.

Da sinistra a destra
Qualsiasi oggetto in movimento presente in una fotografia dovrebbe spostarsi da sinistra a destra.
La lettura della foto risulterebbe facilitata dal fatto che noi leggiamo un testo scritto nello stesso modo.
Quindi, se stai scattando una foto di un acquatico che attraversa un lago o un uccello in volo, cerca di posizionarla nella parte sinistra dell’immagine.
Ovviamente non sempre è possibile, specie con gli animali selvatici.

Diagonali
Le linee diagonali aggiungono una benefica tensione dinamica alle fotografie.
Nella vita di tutti i giorni, siamo abituati a vedere linee orizzontali e verticali.
Davanti ad una linea diagonali, il nostro cervello è incuriosito dalla novità, perché rompe la monotonia.
Appena puoi, inserisci nella composizione pendii di montagne, recinzioni e oggetti dalla forma triangolare per sfruttare la magia di questa configurazione.

Linee guida
L’utilizzo di linee guida è una tecnica popolare nel mondo della fotografia perché aiuta a far entrare lo spettatore nella tua immagine e lo conduce agli elementi più importanti della composizione.
Cerca strade, sentieri, viali e fai in modo che quelle linee e quei percorsi conducano verso il soggetto principale della foto.

La foto incorniciata
Inserisci il soggetto principale in una cornice naturale o un manufatto umano: un cespuglio con un’apertura al centro, un ramo curvo, un arco roccioso, una finestra, un colonnato, ecc.
Sarà un modo divertente e creativo per catturare immagini dall’aspetto fresco ed interessante.
Grazie alla cornice, la foto sarà caratterizzata da una notevole profondità.

Riempire il fotogramma
Questa tecnica suggerisce di riempire l’intero fotogramma con il soggetto principale in modo da attirare tutta l’attenzione dello spettatore sul protagonista ed eliminare ogni elemento di distrazione o disturbo.

Evidenziare il protagonista
Utilizzare un diaframma molto aperto e metti a fuoco il soggetto principale, avvicinandoti il più possibile.
In questo modo, il protagonista sarà l’unico elemento nitido, mentre lo sfondo risulterà sfocato.
La composizione risulterà semplificata a beneficio del soggetto principale che spiccherà in modo evidente dallo sfondo.

Bilanciare
A volte, si ha più di un elemento in una foto degno di essere immortalato.
Componi il tuo scatto includendo il soggetto secondario sul lato opposto del fotogramma rispetto al protagonista.
In questo modo bilancerai gli elementi della foto, mantenendo comunque il soggetto principale come punto focale.

La regola del triangolo d’oro
Per questa tecnica compositiva, dividi la tua immagine in diagonale da un angolo all’altro.
Quindi, traccia una linea che parta da uno degli altri angoli fino a incontrare la linea diagonale.
Posiziona gli elementi della scena in modo che cadano all’interno dei triangoli.
Con questo modello, la tua composizione sarà più gradevole.

Piani differenti
Inserendo differenti piani nella tua fotografia (come le canne in primo piano, il Falco di palude nella zona di mezzo e sullo sfondo la cascina) aggiungi creatività alla tua composizione.

Minimalismo
In genere si tende ad inserire troppo elementi in una foto.
Il minimalismo è l’arte del meno: concentra la tua foto su pochi elementi chiave e non inserire altro nel fotogramma.
La foto dovrà avere linee semplici, motivi geometrici, ombre forti, colori contrastanti e soggetti isolati.
Il risultato sarà un’immagine dall’emotività molto potente.

Lascia dello spazio negativo
Per creare un aspetto di semplicità nell’immagine, lascia uno spazio negativo attorno al soggetto.
Come molte altre tecniche, questo tipo di minimalismo nella tua fotografia aiuterà lo spettatore a concentrarsi esclusivamente sul protagonista della foto.

Cambia il punto di vista
Non fotografare sempre stando in piedi con la fotocamera portata all’altezza degli occhi.
Abbassati, inginocchiati, sdraiati per terra, scatta con la fotocamera alzata sopra la testa, sali su una scala, ecc. Cambiando il tuo punto di vista, scatterai foto più interessanti ed innovative.

Triangoli
Per creare composizioni più intriganti, cerca di creare dei “triangoli” all’interno delle tue immagini.
Es.: nella foto del Tarabuso, il triangolo è formato dall’isolotto su cui è posato, dal becco e dall’estremo di destra delle canne che emergono dallo stagno
I triangoli attirano l’attenzione dello spettatore, dividono il telaio e guidano l’occhio.

Profondit
Per aggiungere profondità alle tue immagini, prova a inserire un elemento in primo piano.
In questo modo, l’occhio dell’osservatore andrà da un soggetto vicino posto sul davanti della scena, allo sfondo, passando per i piani intermedi.
Un semplice trucco, molto efficace per dare il senso di profondità all’immagine.

Conclusioni:
Solo tu puoi raccontare la storia che hai visto, ma fallo a regola d’arte.
Per migliorare la tecnica realizzativa dovrai metterci tanta pratica, sperimentazione e costanza.
Le regole di composizione sono un valido aiuto.
Credi in te stesso.
Diventa creativo e divertiti.

Testo e foto di Alvaro Foglieni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *