Consigli invernali

L’inverno è il periodo dell’anno in cui si tende a stare in casa, lontano dal freddo e dal gelo.
E’ un peccato!
Basta uscire di casa per scoprire un mondo meraviglioso che aspetta solo di essere fotografato.
Quando pratichi caccia fotografica nella stagione fredda, è molto importante rimanere caldi e asciutti.
Se sei caldo e asciutto, sarai molto più a tuo agio.
Se sei a tuo agio, ti divertirai molto di più.
Se ti stai divertendo, resterai a fotografare all’aperto per un tempo molto più lungo.
In questo modo, avrai più opportunità di realizzare scatti interessanti e unici.
In aggiunta al freddo, che superi facilmente indossando vestiti caldi e comodi, l’inverno potrebbe creare qualche problema anche alla tua attrezzatura fotografica.
Ecco alcuni suggerimenti per proteggere fotocamera e obiettivo nei rigidi mesi invernali

1. Trattieni il fiato per i pochi secondo in cui stai inquadrando una scena.
Il fiato caldo appanna il mirino e il display della fotocamera, rendendo impossibile la visione perfetta della composizione.
Perderai tempo a pulire il mirino, perdendo così un’opportunità di scatto.

2. Se stai entrando in un luogo più caldo (es: bar, ristorante, casa), fai in modo che la tua fotocamera si scaldi lentamente.
Dopo una lunga sezione fotografica all’aperto, evita di portare la tua fotocamera ghiacciata direttamente in una stanza riscaldata.
Se lo fai, si creerà una condensa fuori e, ancor peggio, dentro la fotocamera.
L’umidità può causare danni permanenti all’elettronica e non solo.
Per evitare questo, riponi la macchina fotografica nella borsa/zaino fotografico prima di portarla in un luogo riscaldato.
La condensa si formerà all’esterno della borsa e non direttamente sulla fotocamera.
3. Un metodo ancora migliore per combattere la condensa e impedirle di appannare l’obiettivo o distruggere la fotocamera è mettere l’attrezzatura fotografica in un sacchetto da freezer e sigillare la fotocamera.
Esistono delle buste con una doppia chiusura incorporata, sono l’ideale.
Questa soluzione aiuterà a tenere lontana la condensa, permettendo alla fotocamera di adattarsi lentamente alla calda temperatura ambiente.
4. Una volta al caldo, lascia che la fotocamera si acclimati lentamente prima di estrarla dalla borsa.
Se non vedi l’ora di guardare/scaricare le foto, estrai la scheda di memoria dalla fotocamera prima di entrare nella stanza.

5. Le basse temperature riducono la durata della batteria.
Metti la scorta nello scomparto interno del giubbotto o nella tasca dei pantaloni.
E’ importante che rimangano vicino al tuo corpo, al caldo.
Tieni presente che il riscaldamento di una batteria “morta” può riportarla “in vita” abbastanza da ottenere qualche altro scatto.

6. Tieni la fotocamera al collo, con l’apposita cinghia.
A lungo andare, il freddo può intorpidire le dita, a discapito di una presa salda e perfetta.
Non rischiare che l’attrezzatura si ammacchi cadendoti dalle mani.

7. Non tutte le schede di memoria sono in grado di sopportare il freddo estremo.
Quando ne acquisti una, scegli quella più adatta alle basse temperature.

8. Tieni il copri obiettivo in tasca, piuttosto che metterlo da qualche parte dove potrebbe bagnarsi.
Un “tappo” bagnato potrebbe causare la formazione di condensa e macchie sulle foto.

Conclusioni:
La fotografia invernale può essere molto divertente e ti permette di realizzare immagini sorprendenti.
Non restare chiuso in casa, ma esci in cerca di scatti nuovi e interessanti.
Se per qualche motivo, non potrai fotografare all’aria aperta, non fartene una colpa, ma utilizza il tempo trascorso in casa per leggere qualche articolo e tutorial di Pixel di Natura.

Testo e foto di Alvaro Foglieni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *