GALASSIA NATURA
»
SPIAGGE E DUNE





Le coste marine libere da insediamenti urbanistici, sono una ricchezza indispensabile per gli uccelli, che le seguono durante le migrazioni, vi si possono fermare per riposare e cibarsi.

Lo sviluppo costiero della nostra penisola (isole comprese), è di 7.458 km, costituiti dalle forme piùhttp://www.galassianatura.it/SPIAGGE%20E%20DUNE/spiagge.jpg varie, di cui due sono le più ricorrenti:

  • SCOGLIERE ROCCIOSE,

  • SPIAGGE SABBIOSE.

Le scogliere rocciose più ricche di uccelli, le abbiamo trovate in Sardegna, nelle isole minori (Elba, Giglio, Vulcano) e al Sud (Promontorio del Cilento).

Le coste liguri, oggi completamente alterate dal turismo, offrono ancora qualche piccolo angolo alto e roccioso, spesso frastagliato e soprattutto ricco d'insenature con profondi fondali (Capo Noli, Capo Mele, Portofino, Portovenere).

Anche la Toscana presenta alcune località con piccoli promontori rocciosi ai margini di coste completamente urbanizzate (Argentario).

In questi habitat si possono osservare prevalentemente uccelli marini (Gabbiano) e qualche rapace che nidifica sulle alte scogliere a picco sul mare (Falco Pellegrino, Falco della Regina).

E’ nelle spiagge sabbiose non occupate dall’uomo, quelle con tratti di vegetazione dunale e retrodunale che precedono la tipica pineta che introduce alla macchia mediterranea alta, che troviamo il maggior numero di specie.http://www.galassianatura.it/SPIAGGE%20E%20DUNE/spiagge2.jpg

Una zona su tutte: il delta del Po, dove vive uno dei più completi e variegati patrimoni avifaunistici di tutta Italia.

Partendo dalla battigia e proseguendo verso l’interno, è un continuo cambiamento di essenze erbose e di uccelli ad essa legati.

Le fotografie scattate sulla spiaggia pongono seri problemi.
La sabbia fine e l'umidità sono la più grande minaccia per l’attrezzatura fotografica: l’acqua salata può essere corrosiva e le particelle di sale possono rovinare le lenti.
Il modo più economico per proteggere la nostra fotocamera e l’obiettivo, è quello di utilizzare un film di plastica.
E’ sufficiente la classica pellicola trasparente per alimenti per rivestire la telecamera e l’obiettivo.
Costa poco e può essere rinnovata ad ogni uscita.

Evitare di cambiare l’obiettivo sul campo, perché polvere o sabbia sul sensore possono rovinare la fotocamera.
Una volta tornati a casa, sarà sufficiente  togliere la pellicola e soffiare/pulire la lente e il corpo macchina prima di riporlo nello zaino fotografico.

E’ bene portare sempre con sé qualche sacchettino di "silica gel", pratico e di poco ingombro/peso, a garanzia che l’obiettivo e la fotocamera rimangano asciutte fino a casa.
Una seconda pulizia ed asciugatura, con un panno apposito, è comunque sempre consigliabile.

Spesso gli uccelli che frequentano le coste marine sono più piccoli di un pugno e pesano meno di 50gr.
Pertanto, per ottenere una buona foto è necessario avvicinarsi il più possibile al soggetto.
Purtroppo, la spiaggia non offre nessuna possibilità di nascondersi, pertanto gli uccelli possono vedervi anche da grandi distanze.

Ecco che avvicinarsi ad un limicolo diventa un compito immane.
Se vi avvicinate troppo, gli uccelli quasi sempre volano via.
Sedetevi sulla spiaggia ed aspettate che siano loro a venire da voi.
Se si attende pazientemente abbastanza a lungo, gli uccelli atterreranno a pochi metri di distanza da voi, perchè si rendono conto che non siete una minaccia.

Quando fotografate, è meglio scegliere un punto di ripresa, più basso possibile, ossia sdraiatevi sulla spiaggia (in questi casi è utile avere un asciugamano).
Fotografare gli uccelli al livello dei loro occhi, favorisce due aspetti:
- rende l'immagine più intima
- si ottiene uno sfondo migliore (lo sfondo apparirà più lontano). http://www.galassianatura.it/SPIAGGE%20E%20DUNE/spiagge3.jpg
Infatti, gli elementi estranei agli uccelli presenti nella foto possono aggiungere o sminuire una composizione.

Gli uccelli però non vivono nel vuoto.
Mostrare l’habitat, è un modo interessante per capire ed apprezzare l'affascinante complessità del mondo naturale.
Rami, arbusti, rocce e fiori possono essere una distrazione, oppure possono essere utilizzati ad arte per inquadrare l'uccello all'interno dell'immagine.
Devono però essere dosati con parsimonia e collocati nella corretta posizione.
Spesso, lo sfondo può distrarre il lettore o rendere confuso il soggetto principale.

Sdraiati a terra, potrebbe diventare faticoso reggere la fotocamera per molto tempo.
E’ utile quindi portare qualcosa che la sostenga per voi,  in modo da poter stare comodamente distesi e guardare attraverso il mirino senza troppi sforzi.
Potreste utilizzare qualsiasi cosa: dallo zaino fotografico ad un pezzo di legno.
Personalmente utilizzo un piccolo cavalletto dalle gambe molto flessibili che posso regolare rapidamente all’altezza desiderata.

Una foto tecnicamente valida prevede che il soggetto sia perfettamente illuminato dal Sole.
Pertanto, fate in modo che il Sole sia sempre alle vostre spalle.
Così facendo,  eviterete i fastidiosi controluce e la presenza di ombre nette che possono nascondere i dettagli del piumaggio.

Se scattate quando l'uccello è parallelo alla fotocamera, il risultato sarà una foto nitida, con l’animale messo a fuoco su tutto il corpo.
Ricordate però che essere troppo ossessionati dalla nitidezza può farvi perdere una buona occasione.

Il mio suggerimento è di scattare sempre molte foto, perché gli uccelli selvatici sono in continuo movimento.
Poi, a casa, potrete scegliere la migliore immagine ottenuta.
Non sarà la più perfetta, ma almeno avrete il ricordo dell’incontro con il volatile.

E’ utile far notare che gli uccelli sono estremamente difficili da trovare e ancora più difficili da fotografare in una posa ideale.
Tutte le foto di uccelli che vedete nelle riviste, sono il risultato di molte ore di paziente attesa, ma sono anche il risultato di molta preparazione.

 

Quanto sono state utili le informazioni ricevute?
Lascia un tuo commento nel GuestBook, ci vuole meno di un minuto e per noi è molto importante.
Ci aiuterà a conoscere se avete trovato validi i consigli ed i suggerimenti, capire le vostre necessità e migliorare ancora di più il nostro sito.
Grazie!